This page needs JavaScript! Please enable it to continue.

This website uses JavaScripts. If you use an adblocker, content may not be displayed or may not be displayed correctly.

Die Text- und Informationsfunktionen der Interpunktion in den Romanischen Sprachen: Zwischen Syntax und Prosodie (Doktorandenseminar)

DateTuesday, 9th June 2015
LocationMaiengasse, Seminarraum U113

veranstalter: Prof. Dr. Angela Ferrari
ansprechpartner: Prof. Dr. Angela Ferrari
email: angela.ferrari@unibas.ch
web:
institution: HPSL
language: Englisch
location institution: Basel
date_raw: 09.-12. Juni 2015
date_sort: 09.06.2015, 00:00:00

Die Text- und Informationsfunktionen der
Interpunktion in den Romanischen Sprachen: zwischen Syntax und Prosodie

A differenza dei manuali d’uso e delle grammatiche – che si limitano a
evidenziare regolarità sintattiche e prosodiche, eventualmente accompagnate da
eccezioni stilistiche – i pochi studi linguistici odierni caratterizzati da
ambizione teorica sono concordi nel sostenere che ci sono alcuni usi della
punteggiatura che possono essere spiegati solo in termini
(informativo-)testuali. Ciò vale in particolare per il caso degli usi
interpuntivi cosiddetti “anti-sintattici”, i quali violano le regole
sintattiche di riferimento: per esempio, per il punto che spezza costrutti
sintattici unitari (Era sempre molto
gentile. Con tutti
), per la virgola che si combina con la congiunzione e (Lei
non ci credeva affatto, e lui si arrabbiò
) o per la virgola tra soggetto e
predicato. Alcuni miei lavori recenti hanno tuttavia mostrato che la
spiegazione testuale – che ruota attorno a fenomeni quali la segmentazione e la
gerarchizzazione delle unità testuali – può andare oltre questi (e altri) usi
“marcati” e applicarsi anche a casistiche superficialmente più regolari, come
ad esempio alla virgola che accompagna le relative appositive o gli elementi
vocativi o gli incisi: in questi casi dietro un’apparente regolarità sintattica
e/o prosodica emerge infatti una ratio
di tipo testuale.

Il punto di vista corrente – che mantiene come centrale la spiegazione
sintattico-prosodica, dando alla testualità (spesso etichettata come “stile”) uno
spazio limitato – può dunque essere capovolto. Si può considerare che, almeno
nella scrittura italiana contemporanea di carattere funzionale, la
punteggiatura abbia fondamentalmente un uso (informativo-)testuale, e che le
manifestazioni con consistenza sintattica e/o prosodica non siano altro che
corollari delle regolarità testuali (vedi il caso delle relative appositive) o
usi specifici in particolari tipi di discorso (vedi il caso del discorso
diretto o indiretto libero).

Il seminario intende presentare e approfondire l’ipotesi qui proposta. Dopo
aver discusso in modo critico le analisi prosodica e sintattica della
punteggiatura, si definirà con maggiore precisione che cosa si intenda con uso
(informativo-)testuale della punteggiatura, facendo riferimento al modello di
analisi della testualità scritta proposto nel volume Interfaccia (Ferrari et al. 2008). Ci si soffermerà, poi, su alcuni
segni di punteggiatura – in particolare, il punto, la virgola e il punto e
virgola – per fissare in modo rigoroso le istruzioni testuali da loro offerte.
Per quanto riguarda la virgola, l’analisi si aprirà anche a una prospettiva
contrastiva, proponendo un paragone con le altre lingue romanze e con il
tedesco, il cui sistema interpuntivo è funzionalmente diverso da quello che
caratterizza l’italiano.

Prime indicazioni bibliografiche

Antonelli, Giuseppe (2008),
«Dall’Ottocento a oggi», in Mortara Garavelli, Bice (a c. di), Storia della punteggiatura in Europa,
Roma-Bari, Laterza, pp. 178-210.

Benito Lobo, José Antonio
(2013), Manual practico de puntuacion,
Madrid, Edinumen.

Carrera Diaz, Manuel
(2008), «La punteggiatura nelle lingue iberiche», in Mortara Garavelli, Bice (a
c. di), Storia della punteggiatura in
Europa
, Roma-Bari, Laterza, pp. 297-338.

Catach, Nina (a c. di)
(1980), La ponctuation [= «Langue
française», 45, I/1980].

Dahlet, Véronique (2011), Ponctuation et énonciation, Matoury, Ibis Rouge.

Ferrari, Angela (2014), Linguistica del testo. Principi, fenomeni,
strutture
, Roma, Carocci.

Ferrari, Angela 2014,
«The Basel Model for paragraph segmentation: the construction units,

their relationships
and linguistic indication», in Pons Bordería, Salvador (a c. di) Models of

Discourse Segmentation. Explorations across
Romance Languages
,
Amsterdam, John

Benjamins, Pragmatics
and Beyond New Series, pp. 23-54.

Ferrari, Angela/Auchlin,
Antoine (1995), «Le point: un signe de ponctualisation», in Cahiers de Linguistique Française, 17,
pp. 35-56.

Ferrari, Angela/Mandelli, Magda (2010), «Virgules, et
coordination. Aspects sémantiques, informationnels et textuels», in Béguelin Marie-José
et al. (a c. di), La Parataxe, Actes du
Colloque International de Macro-syntaxe
(Neuchâtel, 12-15 février 2007), Bern,
Peter Lang, pp. 269-284.

Ferrari, Angela/Lala, Letizia (2011), «Les emplois de
la virgule en italien contemporain. De la perspective phono-syntaxique à la
perspective textuelle», in Favriaud, Michel (a c. di), Ponctuation(s) et architecturation du discours à l’écrit, Paris,
Larousse/Armand Colin [= «Langue Française», 172-décembre 2011], pp. 53-88.

Ferrari, Angela et al. (2008), L’interfaccia lingua-testo. Natura
e funzioni dell’articolazione informativa dell’enunciato
, Alessandria,
Edizioni dell’Orso.

Mentrup, Wolfgang (1983), Zur Zeichensetzung im Deutschen – Die Regeln
und ihre Reform. Oder: Müssen Duden-Regeln so sein, wie sie sind?
,
Tübingen, Narr.

Millán, José Antonio
(2005), Perdón imposible: guía para una
puntuación más rica y consciente
, Barcellona, RBA Libros.

Mortara Garavelli, Bice
(2003), Prontuario di punteggiatura,
Roma-Bari, Laterza.

Nunberg, Geoffrey
(1990), The Linguistics of Punctuation,
Stanford, Center for the Study of Language and Information.

Védénina, Ludmilla G. (1989), Pertinence linguistique de la typographie, Paris, Peeters/Selaf.